Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA) - a.a. 2018/2019

Verifica e recupero degli OFA - a.a. 2018/2019

 

Per l'a.a. 2018/2019 la prova di verifica delle conoscenze è stata eseguita tramite il test TOLC-F, l'esito negativo della prova ha comportato l'attribuzione di un obbligo formativo aggiuntivo (OFA) assegnato allo studente che nel test TOLC-F non ha conseguito i seguenti punteggi minimi:

 

- Chimica: 7 (su 15);

- Biologia: 7 (su 15);

- Matematica: 3 (su 7);

- Fisica: 3 (su 7).

 

L’assegnazione di un OFA implica la frequenza a lezioni di recupero nella rispettiva materia di base al fine di estinguere il debito formativo entro il primo anno del corso. L’OFA assegnato si riterrà assolto col superamento di un’apposita verifica organizzata dal docente titolare dell’insegnamento o col superamento del rispettivo esame.

Nel caso di mancato assolvimento degli OFA entro il primo anno accademico di corso lo studente può iscriversi al secondo anno di corso, ma non potrà sostenerne gli esami prima dell’assolvimento dell’OFA.

 

 

Modalità di recupero degli Obblighi Formativi Aggiuntivi

Per estinguere un OFA lo studente deve frequentare un corso di recupero specifico, di norma svolto da un docente delle scuole superiori nell'ambito del Progetto Idea, presso il Dipartimento di Scienze degli Alimenti e del Farmaco secondo un orario prefissato e modalità concordate con il docente titolare dell'insegnamento.

L'OFA si considera assolto con il superamento di una prova scritta i cui contenuti, data e ora di svolgimento vengono stabiliti e comunicati dal docente titolare dell'insegnamento agli studenti interessati, oppure con il superamento del rispettivo esame di profitto